VENDEMMIA 2023

 

NOTE SULL’ANNATA

 

L’annata 2023 è stata caratterizzata da un andamento meteorologico peculiare, segnato da piogge durante la primavera e la maggior parte dell’estate. Queste condizioni hanno favorito un’eccezionale espressione vegetativa delle viti, evidenziando la capacità delle piante di rispondere positivamente alle condizioni climatiche.

Tuttavia, la pressione fitosanitaria è rimasta elevata per l’intera stagione, richiedendo un’attenzione costante da parte dei nostri vignaioli. Grazie alla loro competenza, hanno saputo gestire in modo magistrale la complessità dell’annata, attraverso interventi continui sulla vegetazione, con l’impiego di corroboranti per rafforzare le difese naturali delle piante.

Il risultato di questa attenta gestione è stata un’annata dal profilo lineare, leggermente anticipata rispetto agli anni precedenti. Dal punto di vista quantitativo, si è registrata una penalizzazione del 15/20%. La vendemmia è iniziata con il vigneto L’America il 14 settembre e si è conclusa con il vigneto Campo Del Drago il 3 ottobre. Il Cru Gauggiole è stato vendemmiato il 23 settembre, mentre il vigneto Dei Massi il 29 settembre.

Le uve raccolte, nonostante le difficoltà dal punto di vista fitosanitario causate dall’andamento climatico, presentano ottime acidità e gradazioni alcoliche contenute. Si prevedono vini bilanciati, ricchi in aromi fini e freschi, risultando estremamente attuali.

In sintesi, nonostante le difficoltà affrontate, la vendemmia 2023 si è rivelata positiva, grazie all’esperienza dei nostri vignaioli e alle caratteristiche geografiche e pedologiche che caratterizzano la posizione dei vigneti di Castiglion del Bosco. Ci aspettiamo di ottenere vini di alta qualità che riflettano l’impegno e la dedizione dedicati alla gestione di un’annata così sfidante.